lunedì 21 novembre 2011

Una ragazza speciale Capitolo 1


"Una ragazza speciale"



Autunno 2011..stava guardando l'orologio seduta su quella solita panchina dove si ritrovava sempre con le sue migliori amiche. Oggi era vuota solo lei seduta a guardare il cielo grigio ricoperto da nuvole bianche...stava aspettando l'utobus per andare a lavoro..erano le 15.13..era il suo primio giorno e non voleva fare tardi..arrivo l'utobus 5 minuti più tardi..salì e si mise a sedere dietro a tutto con il cellulare in mano e con gli auricolari inizio a sentirsi il suo gruppo preferito Panic! At The Disco.. inizio a canticchiare quelle piccole strofe che sapeva a memoria. Can we fast-forward to go down on me? Stop there and let me correct it I wanna live a life from a new perspective You come along because I love your face...ma si rese conto che non era sola a un certo punto alzò gli occhi e vide una ragazza e un ragazzo salire sedendosi proprio di fronte a lei...lui era moro con gli occhi azzurri lei era una ragazza bionda con gli occhi castani..lei penso a quei momenti di 2 mesi fa passati insieme a quel ragazzo che aveva conosciuto al mare sulla costa romagnola in vacanza con sua madre e la sua gattina Nuvola...Si chiamava Josh era inglese ma era venuto a studiare in italia perchè i suoi genitori l'avevano costretto a impararsi l'italiano..ero sdraiata sulla sabbia prendendo il sole mia madre stava in hotel a rilassarsi un pò mentre io non avevo voglia di restarmene chiusa in camera con l'aria condizionata in faccia preferivo respirare l'aria salmastra del mare..come al solito avevo gli auricolari sentendo la musica..quando sento qualcuno che mi tira della sabbia correndo...io mi alzo e vedo un gruppo di ragazzi allontanarsi solo uno mi guarda senza correre verso di loro io mi tolgo le cuffie e lui inizia a parlare " scusa per i miei amici " io lo guardo rivolgendosi un sorriso " no tranquillo non ti preoccupare capita" e lui mi ricambia il sorriso..."ora devo andare ciao...ah io sono Josh" io lo guardai allontanare poi dopo un po dissi urlando "piacere io sono Michela"

iniziai a ridere come una deficente... dopo 1 ora rientrai nella stanza mi feci una doccia fredda e mi misi a leggere un libro che mi ero comprata in edicola prima di arrivare in albergo..ma dopo le prime 20 pagine crollai e presi sonno...mi risvegliai verso le 7 e mezza il sole stava quasi oer tramontare..mi alzai e vidi un biglietto sulla scrivania della camera "Piccola sono andata a farmi un giro per il centro rientro un pò più tardi baci Mamma" posai il biglietto mi tolsi il pigiama e mi vestii. guardai l'armadio..dopo un 10 minuti mi decisi cosa mettere una canotta verde mela e un jeans e un paio di sandali.Presi il cellulare la chiave della stanza mi portai qualche spicciolo con me e scesi nella hole.. diedi la chiave alla reception e usci fuori faceva freddino ma non avevo voglia di risalire di nuovo su per prendermi qualcosa di più pesante mi diressi verso i negozzietti che stavano vicino alla spiaggia ma c'erano solo souvenir e oggettini tipici dell'emilia romagna..quindi passai altrove mi tolsi i sandali e me ne andai sulla spiaggia in lontananza vidi un fuoco accesso e mi avvicinai lentamente c'erano ragazzi e ragazze in più c'erano i ragazzi di oggi e c'era Josh..Lui fece cenno con una mano di andare a sedermi li io con un sorriso mi avvicinai a loro e mi sedetti sulla sua asciugamano visto che la sabbia era umida. "Ciao" feci sorridendogli di nuovo" "Hei voglio presentarti i miei amici" fece un giro di nomi di tutti i ragazzi che stavano in cerchio al fuoco io con un sorriso e con un semplice ciao li salutai restammo li quasi per tutta la notte fra risate mangiando pizza e bevendo coca cola...erano le 5 passate vidi l'orologio del cellulare "oddio sono le 5 devo ritornare in albergo domani dobbiamo partire per tornare a casa" fece lui "come domani devi partire?" "si ho l'aereo alle 10 .30 per napoli e non ho fatto neanche le valigie scusami devo andare" iniziai a correre sperando di non trovare mia madre alzata aspettandomi per farmi una cantilena prima di partire quando all'improvviso senti una mano afferrarmi per il braccio...io mi voltai e lo vidi avvicinarsi a me molto velocemente...mi ritrovai con le sue labbra sulle mie..dopo un po lui si staccò da me e sorrise.. "L'estate prossima rivieni di nuovo in vacanza qua?" io un po imbarazzata per quella scena..anche se mi era piaciuta tantissimo risposi "non saprei devo parlare con mia madre...perchè questa domanda" "o bhe sai visto che io rimarrò per un bel pò di tempo qua mi chiedevo se saresti ritornata la prossima estate anche per conoscerci meglio visto che mi interessi.." io sorrisi "dammi il tuo numero cosi ti farò sapere se verrò o rimarrò a ischia." ci scambiammo i numeri lui mi guardò e mi diede un altro bacio senza dirmi nulla...lo salutai e rientrai in albergo...ritornando sul pensiero di prima per fortuna mia madre l'ha trovai dormendo...mi misi il pigiama e mi stesi sul letto quelle poche ore che bastavano per riprendere un po di forza prima di partire....e chiusi gli occhi...perdendomi nei miei sogni..Diedi un ultimo sguardo al panorama e poi iniziai ad avvicinarmi all'aereo erano le 10.25 5 minuti e saremmo partite per ritornare di nuovo a casa..bhe un po ero contenta ma per un altra parte mi dispiaceva ritronare...La canzone era finita e il pulman si era fermato varie volte smisi di guardare il finestrino e smisi di pensare a 2 mesi fa mi voltai e quei due ragazzi non c'erano più..pensai che erano scesi già da un bel pò....ma non ci pensai più di tanto più tosto mi ricordai che dovevo scendere spinsi il bottone e scesi...e mi incamminai per andare a lavoro..persa nei miei pensieri sperando che il primo giorno sarebbe andato bene.

A breve scriverò il capitolo 2 ^^ spero che vi piaccia


2 commenti:

LilyOnTheSnow ha detto...

wow che bello michi :)

_SteLLiNa94_ ha detto...

Fra un po scriverò anche il secondo :)